JOBStations

Perché funziona

Le JOB Stations sono centri di smart working assistiti per l’inclusione lavorativa di persone con disagio psichico. Il modello JOB Stations funziona perché è condiviso tra tutti gli attori: risponde ai bisogni delle aziende che devono assumere persone con disabilità e offre a quest’ultime un’importante occasione di inserimento lavorativo.

Sei un'Azienda? Contattaci per saperne di più
Puoi ottemperare agli obblighi della legge 68/99 promuovendo l’inclusione, la diversità e la Responsabilità Sociale d’Impresa grazie a JOB Stations. Inserisci i dati nel modulo e ti contatteremo.

Il presente modulo è a uso esclusivo delle aziende, se cerchi lavoro come JOB Stationer compila il form dedicato.

    Spazi di lavoro accoglienti

    Le JOB Stations mettono a disposizione dei JOB Stationers spazi di lavoro accoglienti e sicuri, con postazioni di lavoro confortevoli, dotati di servizi di connettività, dispositivi multifunzione per la stampa, scansione e copia, nonché di spazi comunitari in cui fare una pausa caffè e parlare con i propri colleghi.

    Requisiti per i Job Stationer

    Per diventare JOB Stationer bastano tre requisiti fondamentali:

    1. Essere iscritti o essere idonei all’iscrizione alle Categorie Protette con un’invalidità di tipo psichico superiore al 45%
    2. Essere seguiti presso un CPS di riferimento o un terapeuta privato
    3. Non serve necessariamente la laurea; ogni azienda quando apre una posizione indica i requisiti, le competenze e le certificazioni necessarie allo svolgimento del lavoro

    Iter di recruting consolidato

    Il percorso di inserimento dei JOB Stationers è su misura e segue un percorso metodologico ben preciso che parte dall’individuazione di attività pianificabili, con bassa discrezionalità e che possano essere eseguite da remoto (es. archivista, data miner, data entry, database manager, impiegato amministrativo o contabile, addetto ai servizi It, etc.). A seguire con il supporto dei Tutor si identificano possibili candidati che vengono invitati ai colloqui di selezione in cui si procede – né più né meno come in un processo di selezione standard – alla scelta del candidato idoneo alla posizione. Cui poi viene fatta un’offerta di lavoro, di solito attraverso un contratto di tirocinio a part-time.
    A partire dall’inserimento e dopo un primo periodo di affiancamento e training sulle attività il JOB Stationer inizia a lavorare seguito dal tutor e dal supervisor che ne aiutano la crescita personale e professionale che tipicamente si evolve fino al concretizzarsi di un contratto di lavoro a tempo indeterminato.

    I nostri Job Stationers si occupano principalmente di
    Amministrazione
    87%
    Controllo di gestione
    93%
    Programmazione
    85%
    Service Management
    75%
    Testing
    71%
    Mansionario

    I JOB Stationers offrono il loro supporto professionale attraverso le più diverse attività in tutti gli ambiti aziendali. Il requisito fondamentale nell’individuazione delle mansioni adatte è che siano attività pianificabili, riconducibili a procedure chiare e con scadenze regolari e ricorrenti.

    È importante notare come le mansioni di un JOB Stationer si evolvano nel tempo:
    Inizialmente le persone eseguono una sola mansione di medio-bassa complessità o più di una mansione, se tutte di bassa complessità; in seguito, grazie all’esperienza e all’autonomia acquisite, si possono affiancare ulteriori mansioni oppure incrementare la complessità della mansione aumentando la professionalità del JOB Stationer ed il suo contributo al Team.

    Per saperne di più sulle mansioni svolte dai JOB Stationers visita le FAQ o scarica il nostro mansionario.

    Formazione continua per i Job Stationers

    Il reinserimento lavorativo è una fase fondamentale nel percorso di riabilitazione delle persone psichicamente fragili. La riacquisizione della fiducia e dell’autostima è sintomo del superamento, da parte del JOB Stationer, della paura di non essere in grado di svolgere la mansione affidatagli o del carico emotivo che l’attività lavorativa comporta.
    Il primo passo di questo processo, quindi, è rappresentato dal fornire al JOB Stationer tutti gli strumenti necessari al raggiungimento degli obiettivi professionali prefissati. Ognuno, infatti, viene formato dal suo Supervisor aziendale circa le sue mansioni. Inoltre, i JOB Stationers hanno la possibilità di frequentare dei corsi professionalizzanti in diversi ambiti:

    Corsi di lingua: Accenture Corporate Citizenship mette a disposizione dei corsi con licenza annuale per lo studio delle lingue straniere. Tutti i corsi sono personalizzati sulla base delle conoscenze pregresse del beneficiario e rilasciano una certificazione del risultato raggiunto;
    Corsi di informatizzazione di base: in collaborazione con Accenture Financial Services eroghiamo corsi di introduzione all’uso del computer in ambito professionale;
    Pacchetto Office: corsi di lezione frontale sull’utilizzo dei principali strumenti Office svolti in collaborazione con Accenture Financial Services. Sono disponibili a livello base e avanzato e hanno una durata di sei ore.

    E inoltre perchè JOB Stations:

    • Affronta in modo concreto, misurabile, collaborativo il tema della salute mentale in ambito lavorativo, uno dei temi di frontiera per le direzioni HR, in quanto critico da gestire e purtroppo sempre più diffuso.
    • Agevola l’inclusione lavorativa di persone con disabilità, focalizzandosi su una categoria oggetto di stigma e con la quale si ha timore di relazionarsi  – le persone con disabilità psichica. Questo porta a una necessaria e particolare delicatezza e sfida di inclusione in virtù della natura stessa della loro patologia.
    • Facilita l’approccio al lavoro, trasformando le peculiarità delle persone con storie di disagio psichico in una abilità lavorativa (attenzione e cura nei dettagli, preferenza per attività ripetitive, etc.).
    • Utilizza le tecnologie nell’operatività day-by-day di JOB Stations (dalle ricerche di nuovi JOB Stationers, al rinnovo dei contratti, alle relazioni con i diversi attori dell’ecosistema) attraverso un applicativo gestionale dedicato che garantisce alle parti informazioni aggiornate, tempestive, puntuali, oltre che un solido strumento di produttività.
    • Dispone di un modello di progressione professionale codificato,  dedicato ai JOB Stationers che non si limita all’inserimento lavorativo ma ne segue il loro sviluppo in tema sia personale che professionale.
    • Abilita la collaborazione e mette in campo le competenze chiave di tutti gli attori coinvolti, non solo nelle aziende ma nell’ecosistema esteso, dove JOB Stations inizia ad essere riconosciuto come valida opzione riabilitativa da psichiatri e psicologi, fino alla capacità di relazione con le istituzioni nell’incoraggiare l’inclusione lavorativa di persone con disabilità psichica.

    I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.