Gaetano

background
La mia strada per rimettermi in gioco

Mi chiamo Gaetano, ho 28 anni e in passato ho avuto problemi di ansia e depressione.

A 18 anni, dopo il conseguimento del Diploma Professionale per Operatore della Gestione Aziendale, mi sono attivato intensamente alla ricerca di un posto di lavoro. Grazie ad alcuni servizi del Comune di ho svolto due tirocini come impiegato di segreteria.

Trovare lavoro non è stato facile per me, molte aziende mi scartavano a causa del mio disagio.

Un giorno però, parlando con il mio Educatore Professionale del C.p.s. di Monza, ho scoperto il progetto Job Stations; ho capito subito che si trattava di un’ottima opportunità, per cui mi sono messo a disposizione per avere un incontro.

Dopo una serie di colloqui con le Tutor Lucia e Jessica,  sono stato scelto tra una serie di candidati per iniziare un tirocinio lavorativo della durata di sei mesi come impiegato addetto alla digitalizzazione di documenti.

Sin da subito, grazie anche a un team fantastico e ai Tutor che supportano me ed i colleghi in ogni momento di lavoro, non ho avuto grosse difficoltà riguardo la mia attività.

Questo periodo di tirocinio è stato fondamentale nella mia vita e nella mia carriera perché mi ha insegnato molte cose sia a livello lavorativo che umano; inoltre mi ha permesso di conoscere delle persone meravigliose come i miei colleghi e i miei Tutor di lavoro.

Ritengo Job Stations un progetto fondamentale e di estrema importanza per le persone come me che hanno problemi anche dal punto di vista lavorativo, perché dà la concreta possibilità di rimettersi in gioco.

Gaetano, Job Stationer in Fondazione Bertini da quattro anni