Storie di JOB Stations

Raffaele, Tutor

Chi sei?
Sono Raffaele Cirla e come coordinatore del Centro diurno per la Salute Mentale della Casa del Giovane di Pavia sono entusiasta del progetto JOB Stations .
Ho sempre creduto nelle risorse delle persone che accedono al Centro diurno e come equipe cerchiamo di aiutarle anche nell’importante obiettivo dell’inserimento lavorativo. Si incontrano spesso però resistenze sul territorio e difficoltà a trovare lavoro e compiti adatti.

Perchè credi nel modello JOB Stations?
Il progetto JOB Stations è molto funzionale a mettere in gioco le risorse dei JOB Stationers e a incrociare possibili esigenze di aziende sul territorio. Siamo partiti nel 2016 e grazie alla costanza dei JOB Stationers ci siamo guadagnati una reale credibilità sul territorio. Oggi siamo arrivati ad essere in 9 con una persona passata al 100% in azienda e assunta a tempo indeterminato!

“La mia esperienza da tutor è inoltre molto bella ed emozionante perché nell’affiancarmi ai JOB Stationers vedo in prima persona la loro serietà ed impegno e condivido l’avventura con tutte le emozioni sia di ansia e timore ma anche di soddisfazione e serenità che porta l’inclusione lavorativa!

CTA